La terra dei cachi

E’ difficile in questo periodo non cadere nelle banalità, a dire cose ovvie oppure a salire sul carro del vincitore, sport nazionale non solo italiano.

Mi sembra però francamente che si stia creando una società che faccio fatica a comprendere.

Divisa a metà come una mela: ma una mela che da un lato è succulenta e dall’altra diventa sempre meno buona da mangiare, quasi disgustosa.

Ciò che più che altro mi lascia perplesso in una società falsamente solidale, è questa divisione netta tra chi sta bene e chi, fondamentalmente, ha le pezze al culo.

Lasciando da parte il merito, che in Italia non esiste, mi chiedo a chi davvero freghi dei poveri Cristi.

Ultimamente, faccio fatica a mettere sotto lo stesso Paese chi studia e non trova lavoro, chi ha 50 anni e perde il lavoro con pochissime speranze di trovarne alcuno e chi vive tranquillamente senza sapere neppure che cosa accade intorno a lui.

E, se dovesse un giorno arrivare a scoprirlo, magari per sbaglio, non gliene fregherebbe una beata minchia, come diceva il Cetto Laqualunque di Albanese.

In effetti è altresì innegabile che io davvero non ricordi di aver visto o sentito in maniera così assidua, come in questi ultimi anni, genitori così preoccupati per il loro futuro e per quello dei propri figli.

Ciò che colpisce ancora di più è la mancanza di certezze, di punti di riferimento e di figure ideali a cui guardare.

E’ la società liquida, mi dicono.

Io dico che è semplicemente una società “fuffa”.

twitter@normandilieto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: